Advertisements

TURCHIA: CIAMBELLA OTTOMANA NEL MIRINO INVESTITORI

ANSA – Sta suscitando l’appetito degli investitori stranieri, che puntano su un possibile boom all’estero, il Simit, il tradizionale pane-ciambella turco al sesamo le cui origini risalgono all’inizio dell’impero ottomano.
L’americana Colony Capital e Abraaj Capitaal di Dubai, riferisce Hurriyet, sono in lizza per comprare il 50% del capitale di Simit Sarayi, la catena di fast-food turca che controlla già 204 locali in tutto il Paese e ne ha aperti 18 di recente anche all’estero. Ogni giorno il gruppo vende 83mila simit, semplici o imbottiti come panini, e nel 2012 ha annunciato utili per circa 72 milioni di euro. Il simit, ricorda il quotidiano, in Turchia da otto secoli è considerato il «cibo dei poveri», che però anche i sultani apprezzavano. Non dovrebbe essere `low cost´ invece la vendita della metà del capitale della Simit Sarayi: il presidente del gruppo Abdulah Kavukcu ha avvertito che non venderà «per meno di 500 milioni di dollari».

Advertisements

Categorie: Notizie

Autore:Claudia Nardi

You think you know...but you have no idea!

Subscribe & connect

Iscriviti al nostro feed RSS e ai nostri profili sociali per ricevere aggiornamenti.

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: