Massimo Riccioli al Majestic di Via Veneto, via allo spettacolo

riccioli

E’ arrivato un uragano rosso a via Veneto: rosso nella divisa, rosso di passione, rosso di terra sicula. E’ Massimo Riccioli, lo chef patron de La Rosetta, tempio del pesce a Roma, che sbarca all’Hotel Majestic per una nuova sfida.

La serata e il menù. La location è quella della terrazza del Luxury Hotel, con vista su “la dolce vita”. Un panorama d’altri tempi che ci fa catapultare nel fantastico mondo (accessibile a molti) dell’arte di Riccioli. Iniziamo, quindi, il nostro aperitivo con un meraviglioso piatto di ostriche, arancino al nero di seppia e la tartare di tonno e uvaspina, il tutto accompagnato da un Nebbiolo Brut Rosè Visages de Canaille Cascina Baricchi o un  blend marchigiano di quattro uvaggi -Pecorino, Passerina, Trebbiano, Malvasia di Candia- Stella Flora 2009.

Entriamo nella sala dalle suggestive architetture fine ‘800 e ci sediamo per iniziare la massima esperienza.

Arrivano uno dopo l’altro i piatti e rimaniamo sorpresi dalla delicatezza dei sapori: l’insalata di Porcini e Capesante grigliate con ovoli e uva al mosto è il modo giusto per iniziare. Il palato rimane fresco e piacevolmente stuzzicato. Continuiamo ora con un sapore poco più forte: bon bon di Scottona al sedano croccante e salsa al cacao. Questo gioco tra pesce e carne ci esalta e capiamo subito le intenzioni dello chef, che conferma: “il mio obiettivo è quello di proporre piatti capaci di sedurre il palato, sollecitando anche la memoria olfattiva, regalando al cliente una pausa di vero relax, in un ambiente comodo e ospitale, fruibile da mattino a sera, aperto alla città e agli stranieri”.

Ora arrivano i primi. Lo chef ci propone Linguine alla lattuga di mare “Cacio e Pepe” e Rigatoncini con Porcini e Calamaretti Spillo. Ogni piatto arriva caldo, il servizio è impeccabile e puntuale. La pasta, in entrambi i casi, è molto al dente come piace a noi.

Per terminare arrivano il Filetto di Spigola al limone con Scampo croccante e spinacini e poi un meraviglioso Petto d’Anatra scottato al gelèe di Marsala con pera caramellata all’arancia.

Dolci, dolci a ancora dolci! Sui tavoli “social” arriva un’esplosione di colore e di ingredienti: cioccolato, nocciola, pistacchio, barbabietola! Ah che goduria la pasticceria del Riccioli.

Aspettatevi il Massimo. La filosofia di Riccioli è semplice:  piatti classici, ma interpretati in modo originale, con l’energia e l’esperienza di chi, da sempre, mette in primo piano la propria indipendenza rispetto alle mode culinarie degli ultimi anni. Uno chef non convenzionale, che ama il contatto con i clienti. “Non esiste grande cucina senza grandi ingredienti – dice –  Io e i miei collaboratori mettiamo tutta la nostra passione per trasformarli in pietanze capaci di coniugare equilibrio nutrizionale, gusto e piacere del palato”.

massimoriccioli

Se parlare di prezzi non è elegante, in tempo di crisi è invece d’obbligo. Ecco qui il menu coi prezzi

Massimo Riccioli Ristorante Bistrot. Hotel Majestic. Via Veneto 50. Roma Tel. +39 06.421441

 

Si ringrazia la mia collega Sara Stefanini di Kaleidoscopia 

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Categorie: Notizie

Autore:Claudia Nardi

You think you know...but you have no idea!

Subscribe & connect

Subscribe to our RSS feed and social profiles to receive updates.

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: