Ciok in Roma 2014, ecco com’è andata

CIOK IN ROMA 2014 (2) - Andrea De Bellis di Pasticceria De Bellis - cioccolato caldo speziato all'acqua

Ciok in Roma 2014 – manifestazione organizzata da Roma1513 Srl, BF

Servizi Srl e Mondimpresa, l’agenzia per l’Internazionalizzazione delle imprese di Unioncamere Nazionale, in collaborazione con Federalberghi Roma – nonostante il maltempo e le piogge occasionali di questi ultimi giorni, ha convinto tanti romani e turisti a scoprire la cultura del cioccolato artigianale e di qualità affollando le esposizioni dei cioccolatieri del Pincio e il Ciok Laboratorio dove si sono alternati in un fitto programma  incontri con chef e pasticceri ed educational.

Un successo di affluenza di pubblico per l’area dedicata alle ricette, ai segreti e agli approfondimenti sul cacao e sul cioccolato, dove tantissimi – soprattutto nella giornata di domenica – hanno seguito gli show coking, i laboratori e le degustazioni Ciok in Roma curate da Food Confidential.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Primo ad esibirsi, nella giornata di venerdì 28 febbraio, è stato il giovane produttore Daniele dell’Orco, che ha presentato al pubblico il suo cioccolato crudo: una lavorazione particolare e un gusto fuori dal comune per un cioccolato nutriente, biologico ed ecocompatibile anche negli imballaggi, amico della salute e complice della linea: un piacere che nutre. A seguire il pasticcere romano, cresciuto a fianco di Ferran Adrià, Paco Torreblanca e i fratelli Roca, Andrea De Bellis di Pasticceria De Bellis – pasticceria a pochi passi da Campo de’fiori dove i sapori chiari sono abbinati all’utilizzo di una tecnica meticolosa, dove passione, estetica e ricerca sul design si uniscono alla più alta pasticceria europea cercando un risultato capace allo stesso tempo di mantenere intatti i legami con la tradizione – con un fumante cioccolato caldo speziato all’acqua ispirata alle antiche ricette azteche e il panificatore Matteo Piras di Boulangerie MP – un indirizzo nei pressi di Piazza Navona che nasce dall’incrocio di contaminazioni fra Italia, Francia e Asia ma soprattutto dove tutto è rigorosamente nel segno della natura e del rispetto per l’ambiente grazie anche all’utilizzo di farine biologiche e di lievito madre – che ha sorpreso il pubblico con la sua torta caprese vegana priva di ingredienti derivanti da animali con ingredienti insoliti per una caprese che però allo stesso tempo conserva la stessa consistenza della versione tradizionale.

Sabato 1 marzo invece è la volta degli show cooking e degli educational dei maestri cioccolatieri, seguiti da Andrea Colacchio chef patron di Aqua Mater, Gourmet Restaurant – ristorante all’interno della cornice del Golf Club di Castel Gandolfo dove lo chef patron lavora insieme ad una giovane brigata realizzando una cucina legata alla tradizione, in particolare romana, ma fatta anche di fantasia e innovazione – che ha realizzato un originale semifreddo al cioccolato con frutto della passione e menta.

La domenica del Ciok Laboratorio inizia con lo chef Andrea Dolciotti di Inopia – ristorante vicino San Pietro con una cucina fatta di originalità e tecnica, tradizione e ricerca dove lo chef affronta le materie prime con conoscenza e cultura per arrivare a piatti e abbinamenti gastronomici accattivanti – con una romantica rielaborazione della merenda delle nonne

 

 

ovvero Pane, olio, cioccolato e sale e con un insolito Cheesecake di gorgonzola e cioccolato bianco. A seguire, la golosa Sacher a modo mio di Rita Monastero – interprete, autrice di libri e chef docente di cucina presso prestigiose scuole in Italia e all’estero collabora con diverse emittenti radiofoniche e partecipa abitualmente a Geo&Geo e Cose dell’altro Geo su Rai 3. Ricetta invece decisamente afrodisiaca è la mousse al cioccolato con zabaione al peperoncino e crumble fondente dello chef Dario Tornatore di Brad – ristorante nelle vicinanze di Piazza Navona con una cucina romana basata su materie prime di eccellenza con particolare attenzione a produzioni tipiche del Centro Italia ma interpretata con creatività e personalità. Nel pomeriggio, ancora Andrea Colacchio, chef patron di Aqua Mater Gourmet Restaurant, che ha realizzato per il pubblico la sua Zuppetta di cioccolato bianco con maltagliati al nero di seppia e tabasco. Per concludere, un momento all’insegna della cultura con l’educational Ciok dedicato a origini, storia, territori e tipologie del cacao. Dal fondente al bianco, per poi finire con una degustazione di semplici pepite e di cioccolatini preparati al momento davanti al pubblico.

Una domenica speciale anche per i più piccoli, grazie alla Festa di Carnevale del Teatro dei burattini di San Carlino e alla merenda al cioccolato offerta da Baratti&Milano.

 

La giornata di lunedì 3 marzo inizia invece con lo chef Hirohiko Shoda – dopo le esperienze presso alcune delle cucine più prestigiose di Italia come quella di Massimiliano Alajmo arriva sul piccolo schermo come protagonista del nuovo programma di Gambero Rosso Channel “Ciao, sono Hiro” nel quale propone una cucina a cottura zero, senza ricorrere a pentole e fornelli – che ha regalato al pubblico la sua Cremosissima Ciok: una crema di cioccolato bianco alla lavanda, cioccolato bianco caramellato e lamponi. A seguire uno speciale fuoriprogramma fatto di contaminazioni fra Oriente e Occidente con il  Maki di Ciok in Roma preparato a quattro mani da Hirohiko Shoda e dal maître boulanger, Matteo Piras. Nel pomeriggio l’attenzione è stata catturata dalle tecniche artigianali della cioccolateria con i cioccolatini Ganache Irish coffee e le Sfere di Fruit passion di Lucio Forino – maestro cioccolatiere, consulente presso differenti indirizzi della Capitale  e docente presso prestigiose scuole di cucina.

Martedì grasso, la manifestazione non può che concludersi con una festa dedicata al Carnevale dei bambini con sorprese e laboratori studiati appositamente per loro. Per i più grandi invece l’appuntamento è nuovamente con Lucio Forino che ha realizzato al momento le sue praline di Jivara al limone e il suo Peanuts, caramello al burro salato.

Ciok in Roma 2014: il Pincio al Cioccolato

Terrazza del Pincio, Piazza Napoleone I, Viale delle Magnolie.

venerdì 28 febbraio 2014: 15:00 – 21:00 | da sabato 1 a martedì 4 marzo 2014: 10:00  – 20:00.

Categorie: Uncategorized

Autore:Claudia Nardi

You think you know...but you have no idea!

Subscribe & connect

Subscribe to our RSS feed and social profiles to receive updates.

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: