Ai nastri di partenza Pitti Uomo, la manifestazione internazionale di riferimento per la moda maschile e le tendenze del lifestyle contemporaneo

Pitti Uomo 85- la manifestazione - 003

E’ tutto pronto per Pitti Uomo, in calendario dal 17 al 20 giugno prossimo a Firenze, nella suggestiva location della Fortezza da Basso.

A Pitti Uomo la moda maschile trova la sua dimensione più completa, innovativa e market oriented; ma la Fortezza da Basso è palcoscenico anche per le collezioni donna, presenti nelle diverse aree del salone e protagoniste a Pitti W, all’Arena Strozzi, in stretta sinergia con le sezioni di Pitti Uomo a più alto contenuto di ricerca. Tutto questo in un contesto che accoglie i visitatori con la sua atmosfera unica, di business, cultura, piacere e intrattenimento. 1030 i marchi di Pitti Uomo e più di 70 collezioni donna di Pitti W: sono questi i  numeri di Pitti, con un focus sempre più forte sull’internazionalità, confermato dalle partecipazioni estere – quasi il 40% delle aziende a questa edizione, da oltre 30 paesi – e dal pubblico dei buyer che formano la community di Pitti Uomo – oltre 30.000 visitatori all’ultima edizione estiva – in rappresentanza di tutti i negozi e department store più importanti del mondo.

 

PING PITTI PONG: il tema di giugno

Ping Pitti Pong è il tema-guida di Pitti Uomo 86 e parlerà di sport – un argomento che la prossima estate, in occasione dei Mondiali di calcio brasiliani, sarà più “caldo” di sempre -puntando alla sua forma più essenziale e quasi-zen.

“Questa estate il Pitti People giocherà a ping pong. Espressione di lifestyle e sintesi degli elementi fondamentali di ogni disciplina sportiva – afferma Agostino Poletto, vicedirettore generale di Pitti Immagine – il ping pong unisce movimento fisico e concentrazione mentale, velocità e destrezza tecnica, agonismo e piacere. Attorno a questi ingredienti ci divertiremo poi a costruirne molti altri: colori, maglie, luoghi di culto, tifoserie… tutto quello che forma cioè il fare, il guardare, l’essere e il comunicare lo sport oggi. Attraverso Ping Pitti Ponge il sorprendente progetto di allestimento curato da Oliviero Baldini rappresenteremo, insomma, in chiave ironica e nella “nostra” maniera, il mondo contemporaneo dello sport e il suo fitto intreccio con la moda e le mode, l’infinita partita in cui ogni volta la risposta è diversa, ogni volta il risultato temporaneo è incerto, ogni volta la strategia e l’esito finale del gioco cambiano”. Ping Pitti Pong prevede anche una speciale collaborazione con La Gazzetta dello Sport che, in partnership con FITeT (Federazione Italiana Tennis Tavolo), porterà a Pitti Uomo la Nazionale Italiana di Ping Pong. In più, in programma una serie di iniziative che coinvolgeranno i Pitti People: in un’area dedicata all’interno della Fortezza, si sfideranno in un torneo blogger, fashion influencer e giornalisti di moda.

 

FIRENZE HOMETOWN OF FASHION

dal 16 al 20 giugno 2014, un programma di eventi per festeggiare i 60 anni del Centro di Firenze per la Moda Italiana

Il Centro di Firenze per la Moda Italiana festeggia 60 anni di attività con il programma straordinario di eventi FIRENZE HOMETOWN OF FASHION in occasione di Pitti Immagine Uomo 86 (17-20 giugno 2014), un progetto realizzato insieme a Pitti Immagine con il contributo straordinario del Ministero dello Sviluppo Economico e di ITA – Italian Trade Agency. Il Made in Italy nasce a Firenze all’inizio degli anni Cinquanta e diventa ben presto un fenomeno di successo internazionale. In questa città sono nate alcune delle Maison più famose del mondo, che sono cresciute negli anni grazie a uno straordinario tessuto di artigianalità e manifattura, di cultura del prodotto. Sin dalle origini, il Centro di Firenze per la Moda Italiana ha sostenuto il sistema della moda italiana, mettendo a disposizione risorse progettuali ed organizzative, culturali ed economiche, grazie all’attività di Pitti Immagine, promuovendo la moda italiana nel mondo e individuando nella presenza dei più importanti produttori esteri uno dei motivi qualificanti delle proprie fiere.   La Serata inaugurale di FIRENZE HOMETOWN OF FASHION si terrà lunedì 16 giugno (ore 18) all’Opera di Firenze. La cerimonia di apertura ufficiale è in programma martedì 17 giugno alle ore 10.30 nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio.

 

Il programma

BORN IN FLORENCE Salvatore Ferragamo, Gucci, Emilio Pucci ed Ermanno Scervino– quattro grandi protagonisti della moda internazionale born in Florence – sono invitati a rendere un omaggio alla città con eventi specifici realizzati in alcuni suoi luoghi simbolo. Una celebrazione della creatività ispirata da Firenze per la moda internazionale.                          

“ANDREA BOCELLI E I CAMERISTI DEL MAGGIO MUSICALE FIORENTINO” Il Concerto inaugurale di Andrea Bocelli assieme ai Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino, diretto dal Maestro Eugene Kohn e con il soprano Patrizia Orciani. Un evento che avrà come cornice l’Opera di Firenze, il nuovo teatro lirico all’interno del Parco della Musica e della Cultura. Lunedì 16 giugno alle 19.00.

“I COSTUMI DELLA SARTORIA TIRELLI” Una mostra dedicata al celebre atelier romano e un tributo ai suoi primi 50 anni di attività (1964-2014), in scena nel Foyer dell’Opera di Firenze. Protagonisti, una selezione di capi icona realizzati dalla Sartoria Tirelli per il mondo del cinema (15 premi Oscar) e le grandi opere liriche. Lunedì 16 giugno alle 18.00.   PONTE VECCHIO, LUCI ED EMOZIONI Il tributo di Stefano Ricci a Firenze è rappresentato dalla donazione della nuova illuminazione del Ponte Vecchio, uno dei luoghi simbolo della città, tra i più amati nel mondo. La serata è stata concepita come una festa per gli ospiti della moda internazionale e soprattutto per i fiorentini che potranno assistere dalle terrazze, dai palazzi e dalle spallette lungo il fiume Arno – che si trasformerà per questo evento in una cornice teatrale – al grande spettacolo acquatico del gruppo francese Ilotopie. Lunedì 16 giugno alle 21.00.

LO SPECIALE PROGETTO ONLINE CON BOF – THE BUSINESS OF FASHION In collaborazione con BoFThe Business of Fashion, la piattaforma leader nella comunicazione digitale sul fashion business, punto di riferimento per creativi, manager e imprenditori di oltre 200 paesi, una speciale guida online dedicata a 30 top retailers internazionali della moda uomo. Sotto i riflettori i player del mercato della moda maschile che hanno cambiato negli ultimi anni il modo di concepire il negozio multimarca, e hanno fatto dei loro punti vendita i luoghi di riferimento della migliore clientela internazionale.

“VEZZOLI PRIMAVERA-ESTATE” Il lavoro di Francesco Vezzoli sarà presentato per la prima voltaa Firenze in uno speciale progetto a cura di Francesco Bonami. Concepita come omaggio alla città e al suo patrimonio museale, “Vezzoli Primavera-Estate” sarà una mostra personale del celebre artista in tre luoghi “segreti” della cultura di Firenze: il Museo Bardini, Casa Martelli e il Museo Bellini. Martedì 17 giugno,dalle 17.00 alle 20.00.                                                                                 

“FLORENCE AND FASHION” Una mostra realizzata da Vogue Italia e dedicata alle cinque maison Born in Florence. Alla Sala d’Arme di Palazzo Vecchio, una speciale photogallery racconta lo stile Roberto Cavalli, Salvatore Ferragamo, Gucci, Emilio Pucci e Ermanno Scervino, attraverso immagini di servizi fotografici e covertratte dagli archivi di Vogue Italia. Un omaggio a Firenze e agli interpreti di un genio creativo e di un saper fare artigianale che hanno segnato la moda di tutti i tempi. Martedì 17 giugno alle 18.30.

“LE ITALIE DELLA MODA. MENTI E MANI ECCELLENTI” Un format di documentari sui grandi protagonisti della moda italiana, prodotto da Sky Arte HD, con la regia di Francesco Imperato, a cura di Angelo Flaccavento. Video interviste, ritratti d’autore e approfondimenti critici dedicati alle menti e alle mani creative che rendono unico lo stile italiano nella moda, nel lusso e nella manifattura artigiana. On air a settembre 2014,sarà presentatoin anteprima a Firenze con un trailer durante i giorni di Pitti Uomo 86. Presentazione negli spazi diPalazzo Gondi martedì 17 giugno dalle 18.30 alle 20.30.                           

PITTI ITALICS Pitti Italics è il progetto attraverso il quale, da alcune stagioni, Fondazione Pitti Discovery promuove e supporta le nuove generazioni di fashion designer che progettano e producono in Italia, con una proiezione internazionale. Pitti Italics di questa edizione saranno Marcelo Burlon – che presenterà la nuova collezione uomo del suo brand Marcelo Burlon County of Milan con una performance evento – e au jour le jour, il marchio nato dalla sinergia creativa tra Mirko Fontana e Diego Marquez, che sfilerà a Firenze per la prima volta con la linea garçon.   “E POI C’È NAPOLI” Diretto dal regista Gianluca Migliarotti, “E poi c’è Napoli” è un viaggio attraverso la cultura e la tradizione partenopea, lontano dai cliché della Napoli da cartolina. Al Cinema Teatro Odeon, uno storytelling che, da una prospettiva inedita, è anche un tributo ad uno stile diventato sinonimo di eleganza maschile in tutto il mondo. Immagini, dialoghi, spunti emozionali e storie personali restituiscono i sapori e i colori autentici della città.Giovedì 19 giugno alle 18.00, e in seconda proiezione alle 21.00.                                                                          “LA NOTTE DEI MODIVORI” Una serata dedicata alla moda che ha fatto storia. Al Cinema Teatro Odeon, un inedito montaggio – all night long – riproporrà una selezione di video provenienti da RAI Teche. Un viaggio che inizia nella Sala Bianca di Palazzo Pitti, con le prime sfilate che hanno reso celebre lo stile italiano nel mondo e hanno segnato la storia del costume fino ai giorni nostri.Selezione e montaggi sono a cura di Fabiana Giacomotti. Martedì 17 giugno dalle 19.30 alle 01.00. 

“IL DESIGN AUTOMOBILISTICO ITALIANO DEGLI ANNI ‘50 E ‘60” Al Forte Belvedere, l’epoca d’oro del design automobilistico italiano – in ideale collegamento con la nascita e l’affermazione della moda Made in Italy negli anni ’50 e ’60 – rivive in una spettacolare esposizione di esemplari unici provenienti dalla Collezione Lopresto, riconosciuta nel mondo come una delle più prestigiose, con un palmares di oltre 150 premi internazionali. Inaugurazione giovedì 19 giugno alle 11.00, apertura al pubblico fino a domenica 22 giugno

Uno speciale progetto editorialeracconta Firenze e i 60 anni del Centro di Firenze per la Moda Italiana:   “FIRENZE. FASHION ATLAS” Atlantededicato a Firenze Città della Moda, “Firenze. Fashion Atlas” è un progetto in forma di libro a cura di Maria Luisa Frisa. Un percorso che ricostruisce, in un dialogo serrato tra passato e presente, il ruolo centrale di Firenze nella storia della moda degli ultimi sessant’anni. All’interno, una serie di mappe che mettono in luce come Firenze sia l’unica città in Italia che riesce ogni anno a riattivare la sua geografia e la sua storia grazie alle azioni della moda.

Matteo Carrozzoni

Tag:

Categorie: Uncategorized

Autore:Claudia Nardi

You think you know...but you have no idea!

Subscribe & connect

Subscribe to our RSS feed and social profiles to receive updates.

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: