Food Design e Ricette

Il cibo diventa oggetto, materia. Questo il punto di partenza del Food Design: una nuova tendenza, a metà tra il design e la pop art, che ci racconta un mondo fatto di colori, forme, sapori e suggestioni tutte da provare. Perché Il futuro dell’arte passa per il cibo!

Arte ed enogastronomia, si sa, vanno sempre più a braccetto e il Food Design è il trend perfetto per gli amanti del buon cibo ma anche della grafica e dell’arte in generale. Un food designer sviluppa nuovi oggetti sulla base dell’osservazione dei modi di consumo e di fruizione del cibo, pensando ad una società che si trasforma, si ripensa e si prende un po’ in giro. Nascono da queste menti creative e un po’ “fuori dal coro” idee che si trasformano poi in veri e propri oggetti di design, assolutamente commestibili.
Se avete l’abitudine di mordicchiare, anche inconsapevolmente, qualsiasi oggetto che vi capita davanti, allora sarete entusiasti di sapere che potrete sfogarvi in una maniera più gustosa e salutare. Sono nate a tal proposito le Golosapis: matite in legno di liquirizia pensate per chi ha il vizio di mordicchiare mentre scrive. Oppure ci sono le matite di cioccolato realizzate dal designer giapponese Nendo, food stylist famoso in tutto il mondo. Le golose matite, vendute con tanto di temperino, possono essere grattugiate a vostro piacimento sopra un dessert, o mangiate così come sono. Unica controindicazione: una volta preso il via non sarete più in grado di fermarvi, perché una matita tira l’altra. Grattugiabili sono anche i Käsestifte, matite di parmigiano prodotte da un’azienda tedesca che seleziona e produce delicatessen, cibi raffinati dal packaging particolare. In ogni confezione sono infatti compresi bastoncini di parmigiano agli aromi di tartufo, peperoncino e pesto nonché un temperamatite, con cui si ottengono decorativi riccioli di formaggio da spargere su piatti di pasta o insalate. Uno schema sul retro della scatola, inoltre, segnala la quantità di matita da temperare per ogni piatto e le calorie per porzione (www.korefe.de/2011/1837/the-deli-garage-kaesetifte).
Se nemmeno queste idee “da mordere” hanno soddisfatto la vostra insaziabile voglia di addentare qualsiasi oggetto sulla vostra scrivania, e magari avete l’abitudine di masticare anche la palettina in plastica del caffè del distributore, ora per voi c’è Cafrino: un bastoncino commestibile dove lo zucchero, in zollette, è aggrappato ad un’anima centrale di caramello. Il caffè risale, scioglie le zollette e con l’anima in caramello potete miscelare il caffè e godervi poi il bastoncino mentre tornate alla scrivania.
Il food design, una vera e propria filosofia del cibo che coinvolge tutti i sensi.

English Version

Food design: the art of food knows no limits

Food becomes an object, material. This is the starting point of Food Design: a new trend, halfway between design and pop art, that speaks a world of colors, forms, tastes and suggestions to be experienced. Because the future of art is crossing paths with food.
Art and enogastronomy, as we know, go arm in arm and Food Design is the perfect trend for lovers of good food and of graphics and art in general. A food designer develops new objects on the basis of observation of the methods of consumption and of the fruition of food, and keeping in mind that today’s societies are in constant transformation, he or she rethinks it and gives it a new spin. It is from these creative minds that “out of the box” ideas are born, and then transformed into real and completely edible objects of design.
If you have this habit to nibble, even without realizing, any object that you find in front of you, then you will be excited to know that you can let off steam in a more tasteful and healthy way. Golosapis, pencils made of liquorice wood for those who have the vice of nibbling while writing, were born exactly for this purpose. Then there are the chocolate pencils realized by Japanese designer Nendo, world-famous food stylist. The tasty pencils, sold with a pencil sharpener, can be grated as you please over a dessert or eaten just as they are. The only problem: once you start, you won’t be able to stop eating them, because one pencil leads to another. Käsestiftes, pencils produced in a German agency that selects and produces delicatessen, refined foods with particular packaging, can also be grated. Parmesan sticks with truffle, hot pepper and pesto aromas as well as a pencil sharpener, with which you can use to make decorative curls of cheese to scatter onto a plate of pasta or salad are included in each package. A retro scheme on the box signifies the quantity of pencil to grate over each dish and the calories per portion (www.korefe.de/2011/1837/the-deli-garage-kaesetifte).
If not even these “sharp” ideas can satisfy your insatiable will to dent any object on your desk, and maybe you even have the habit to chew the little plastic coffee mixers, now there is Cafrino: edible sticks with sugar cubs that cling to a candy center. The coffee melts the cube and with the candy center you can mix your coffee and enjoy the edible mixer while going back to your desk.
Food design, a real philosophy of food that involves all of the senses.

Traduzione di Danielle Marie Rovet

One Comment su “Food Design e Ricette”

  1. 30 giugno 2013 a 03:02 #

    Amazing! Its actually awesome paragraph, I have got much clear idea
    on the topic of from this piece of writing.

    Mi piace

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: